structural design software for packaging

I 5 software più usati per la progettazione strutturale del packaging

agosto 25, 2015 Mondo del packaging 0

I software per la progettazione strutturale del packaging presentano molte caratteristiche che agevolano i designer nel loro lavoro quotidiano. Sebbene siano accomunati da molte funzionalità, ognuno di questi programmi si differenzia dagli altri per alcune peculiarità che li rendono appetibili a tipologie di utenti diversi: alcuni sono più adatti ai designer, altri sono maggiormente idonei per agenzie strutturate o grandi aziende ed altri sono pensati per fustellifici e stampatori.

Facciamo una breve panoramica sui software di progettazione del packaging più utilizzati nel mondo della cartotecnica:

 

1. Artios CAD

Artios CAD è uno dei più popolari software per il packaging design in cartone teso e ondulato ed è dotato di una nutrita libreria di fustelle standard sia ECMA che FEFCO. E’ una soluzione completa che permette di realizzare le fustelle, modelli 3D e montaggi (quest’ultima è una funzione adatta ai fustellifici e alle aziende che devono stampare packaging). L’azienda produttrice, Esko, offre una vasta gamma di plug-in per la progettazione che si interfacciano anche con la suite Adobe.

In fase di progettazione 2D gli utenti hanno a disposizione una serie di strumenti automatizzati che facilitano e velocizzano la produttività dei designer. L’opzione di Automatic Drafting esegue automaticamente alcune fasi di allineamento e non richiede il lavoro di costruzione dell’operatore.

Artios CAD è pensato non solo per semplificare il lavoro di progettazione ma anche per ottimizzare tutto il flusso produttivo: si integra infatti con i software di pallettizzazione al fine di verificare che le dimensioni del packaging progettato siano idonee per il modello di pallet previsto per la spedizione. Il software prevede aggiornamenti a pagamento.

 

2. Impact

Anche Impact di Arden Software offre una soluzione completa per la progettazione di packaging. Con questo programma è possibile effettuare montaggi di fustelle, progettare espositori e modelli di scatole in 3D. Esso consente, inoltre, di realizzare rappresentazioni tridimensionali del packaging ambientate all’interno di negozi virtuali per confrontare il packaging con quello dei concorrenti. E’ disponibile anche una funzionalità di die making molto utile per i produttori di fustelle.

 

3. Kasemake  

Kasemake è un software prodotto da un’azienda britannica ed è stato ideato per la progettazione di packaging ed espositori secondo gli standard FEFCO, ECMA, FSDUs. Si possono importare ed esportare file per AutoCAD e Adobe Illustrator. Un modulo acquistabile a parte offre la possibilità di gestire i flussi di lavoro per migliorare e ottimizzare l’organizzazione tra i team di vendita e quelli di progettazione. Ad esempio un addetto alla vendita può caricare le informazioni necessarie all’esecuzione del progetto cosicchè il responsabile del progetto potrà assegnare i lavori ad un designer specifico e supervisionarne lo stato di avanzamento.

 

4. EngView Packaging Designer Suite

Questo software prevede, così come la maggior parte degli altri programmi, una libreria di fustelle parametrizzate sia per il cartone teso che per l’ondulato e una serie di strutture complesse per le scatole rivestite.

Un plug in permette ai progettisti di applicare la grafica realizzata con Adobe Illustrator al disegno strutturale. Con il modulo 3D si possono realizzare anteprime tridimensionali con la possibilità di arricchire la presentazione grazie all’inserimento di una serie di effetti di finitura (per esempio stampa a caldo, bassorilievi, ecc…) che rendono ancora più realistica l’anteprima virtuale.

EngView offre una serie di pacchetti, a partire da quello base fino a quelli più avanzati, ideali per chi produce fustelle offrendo anche funzionalità per creare montaggi.

 

5. Packmage 

Packamage è un software nato per la progettazione strutturale, per realizzare modelli 3D e per eseguire montaggi. E’ stato ideato per gestire diversi tipi di cartone ondulato ed è possibile aggiungere anche materiali personalizzati. Offre una libreria di template standard già pronti per l’utilizzo e con l’opzione di modifica. E’ possibile anche importare modelli da Autocad e la funzionalità 3D permette di applicare la grafica ad un modello tridimensionale.

 

Conclusioni

Per la progettazione di packaging complessi e dalle forme estreme un buon software di progettazione strutturale, come uno di quelli sopracitati, è uno strumento fondamentale. Questi programmi però hanno costi che talvolta, a seconda dei brand e delle opzioni offerte, possono essere molto alti e rimangono alla portata solo di grosse agenzie di comunicazione o aziende con esigenze molto specifiche come ad esempio multinazionali oppure produttori di packaging o di fustelle.

L’utilizzo dei software di progettazione del packaging è di solito molto complesso e richiede conoscenze di progettazione tecnica avanzate e un training nella maggior parte dei casi erogato dalle societa’ produttrici del software.

L’alternativa online per gestire in maniera più agile e veloce progetti di packaging, senza acquistare alcun software, è Packly che ad oggi offre 29 tipologie di fustelle con la totale possibilità di personalizzazione delle dimensioni e che permette, in maniera del tutto automatica, di scaricare il file fustella in tracciati fino al formato di stampa 70×100 cm.

 

Scarica ora il tuo white paper “Packaging Design – Progettazione”

 


Crea e stampa il tuo packaging online