8-regole-per-commissionare packaging personalizzati

8 suggerimenti utili per commissionare packaging personalizzati vincenti

febbraio 21, 2017 Mondo del packaging 0

Prima di commissionare packaging personalizzati è necessario definire i requisiti base che essi dovranno soddisfare. Stabilire gli attributi chiave che le tue scatole personalizzate dovranno avere è un passaggio fondamentale, non solo per facilitare il lavoro del progettista incaricato ma anche per avere la certezza di ricevere una proposta progettuale in grado di soddisfare i tuoi bisogni tecnici ed estetici. Ma come fare per definirli?

Gli 8 suggerimenti proposti racchiudono i passaggi necessari a definire la propria strategia commerciale e commissionare packaging personalizzati vincenti.

step commissionare packaging personalizzati
Definisci le caratteristiche materiali del prodotto

Per realizzare una scatola personalizzata è necessario che tu definisca, in primo luogo, le specifiche fisiche del prodotto che dovrà contenere. Conoscere le sue dimensioni, il peso, la forma e il tipo di materiale di cui è costituito ti permetterà di capirne sia le potenzialità che le criticità. Il packaging deve garantire, prima di tutto, la protezione del suo contenuto: il progettista deve familiarizzare con i punti deboli e quelli di forza di un prodotto per scegliere opportunamente il modello di scatola (sistemi di apertura e chiusura, forma, ecc…) e il materiale da utilizzare. Per poterlo fare dovrai essere tu a fornirgli queste informazioni base.

I prodotti fragili, ad esempio, richiedono l’utilizzo di materiali resistenti, in grado di attutire eventuali urti, e di confezioni con forme adatte a proteggere accuratamente le parti più a rischio. Oggetti pesanti richiedono, invece, opportuni sistemi di chiusura per evitare che la scatola si apra accidentalmente o si rompa a causa del peso eccessivo. In questo ultimo caso un fondo incollato sarà di certo più indicato rispetto a chiusure a incastro.

caratteristiche materiali e immateriali prodotto
Determina le caratteristiche immateriali dell’articolo

Ogni prodotto assume un suo valore intrinseco legato a molteplici fattori, primi fra tutti il settore di appartenenza e la categoria merceologica. In base a essi, infatti, dipenderanno il suo valore economico, sia in termini produttivi che di vendita, i canali di distribuzione e il target di riferimento. Tutti questi aspetti influiscono molto sulle specifiche tecniche ed estetiche, sia del prodotto che del packaging.

Un oggetto economico, d’uso comune, distribuito in qualsiasi supermercato si presenterà in modo diverso rispetto ad un accessorio tecnico destinato a professionisti di settore: gli investimenti destinati all’uno e all’altro saranno nettamente diversi.

obiettivo marketing scatole personalizzate
Fissa il tuo obiettivo finale

Se stai pensando di realizzare un packaging personalizzato per i tuoi prodotti, hai sicuramente un fine. Definire in maniera chiara e precisa l’obiettivo che vuoi raggiungere è un passaggio imprescindibile per non rischiare di realizzare progetti inefficaci e, nel peggiore dei casi, deludenti perché lontani da ciò che ti aspettavi di ottenere.

In ogni strategia devi stabilire un obiettivo e orientare le tue scelte progettuali e di vendita in modo tale da favorirne il raggiungimento, in maniera più o meno veloce.

L’importante è arrivare alla meta prefissata. Che si tratti di aumentare le vendite, fidelizzare la clientela o rafforzare la tua identità aziendale non importa, basta raggiungere il risultato in maniera efficace e duratura.

obiettivo

benchmarking packaging design

Analizza la concorrenza

La fase di benchmarking è fondamentale per qualsiasi tipo di progetto e in qualsiasi settore, non dimenticarlo mai. A meno che il tuo prodotto non sia unico nel suo genere (e dintorni), potrai sempre imparare qualcosa facendo ricerche e analizzando casi studio legati a prodotti e aziende concorrenti, sia che si tratti della stessa tipologia di articoli che di qualcosa di simile.

Non dovrai limitarti a studiare il modello di scatola, le forme o i materiali: in questa fase la cosa più importante è capire dove quelle scatole vogliono arrivare, al di fuori dello scaffale.

Analizza il tipo di messaggio inviato dai tuoi competitor, le emozioni e gli stimoli ricercati e il posizionamento che vogliono raggiungere all’interno del mercato: in questo modo potrai orientare la tua scelta commerciale in modo consapevole tenendo bene a mente il tuo obiettivo finale.

il tuo packaging personalizzato ideale

Stabilisci i requisiti del tuo packaging personalizzato

A questo punto potrai definire alcuni dei requisiti base che le tue scatole dovranno avere. In base alle caratteristiche del prodotto sarai in grado di determinare le dimensioni, le caratteristiche del materiale e le modalità d’uso della scatola. Analisi sulle finalità d’uso del packaging e sulle modalità di riempimento, trasporto, distribuzione ed esposizione dei tuoi prodotti ti consentiranno di orientare le scelte progettuali verso soluzioni più o meno specifiche.

In questa fase dovrai anche informarti su eventuali adempimenti di legge che il tuo packaging deve soddisfare: alcuni settori merceologici dispongono di normative specifiche per la realizzazione degli imballaggi.

Questo è il momento in cui potrai decidere se la tua scatola dovrà essere pensata per l’esposizione a scaffale o su appositi espositori, se dovrà rispettare dei limiti dimensionali per facilitare il trasporto o lo stoccaggio, e così via.

investimenti sulle confezioni
Definisci il budget

Creare confezioni su misura per il tuo prodotto ha un costo: definire quanto sei disposto a spendere è necessario per indirizzare al meglio il progettista, che sarà così in grado di avanzare proposte in linea con le tue richieste ed economicamente realizzabili. Stabilire l’investimento massimo è quindi un passaggio essenziale per non rischiare di perdere tempo nell’ideazione di progetti troppo dispendiosi che non potranno poi essere avviati. Il costo di vendita del prodotto è un fattore determinante: più alto è il prezzo del prodotto più sarà possibile investire sul packaging.

L’incidenza della scatola sul costo finale del prodotto oscilla generalmente tra il 10 e il 20% . Definire il budget, in termini progettuali, serve a stabilire le tipologie di materiali, i processi produttivi e le tecniche di stampa che possono essere utilizzati in fase di progettazione e produzione.

mockup e modelli 3d su Packly
Crea e valuta vari mockup

Scegliere il packaging definitivo non è semplice. Prima di farlo dovrai realizzare vari prototipi, con le stesse caratteristiche della scatola finale, per le opportune valutazioni grafiche e strutturali.

Puoi realizzare dei prototipi stampati, per toccare con mano la qualità del tuo packaging, oppure modelli 3D virtuali, per scegliere tra le varie bozze grafiche. Packly può essere il tuo valido alleato in questa fase.

test di mercato packaging personalizzato
Effettua test di mercato

Una volta scelto il modello definitivo e le sue varianti grafiche dovrai poi essere pronto ad acquistare delle miniserie per verificare l’effettiva efficacia del tuo packaging personalizzato con appositi test di mercato.

Il processo di testing sul target finale è un passaggio strategico: durante questa fase sarai ancora in tempo per apportare eventuali modifiche al tuo packaging basandoti sui feedback ricevuti.

Conclusioni

Commissionare packaging personalizzati è un compito molto delicato in quanto le informazioni fornite in questa fase sono il punto di partenza dell’intero progetto di design delle scatole. Chiarezza e precisione sono le due parole chiave da tenere a mente durante il colloquio con il progettista: esprimi le tue esigenze funzionali ed estetiche in maniera semplice ma accurata per limitare al minimo incomprensioni ed errori progettuali.

 

Sei un progettista o un grafico? Abbiamo realizzato per te un articolo su Come realizzare un packaging cartotecnico professionale in 5 passi, non perdertelo!


Crea e stampa il tuo packaging online