Il 31 maggio Giuseppe Prioriello (Founder & CEO di Packly) ha avuto il piacere di parlare del web-to-pack e di Packly al Benelux Online Print Event powered by VIGC e Canon. Un evento internazionale unico dedicato alle tendenze e agli sviluppi della stampa online.

Numerosi esperti del settore e speaker internazionali si sono riuniti in una location d’eccezione, l’Atomium di Bruxelles, per condividere le proprie esperienze e conoscenze con tutti i partecipanti all’evento. L’occasione giusta per instaurare relazioni professionali con esponenti di spicco della stampa online, e non solo.

atomium-brussels-bope

Oltre a Packly, esponenti di Formara, Four Pees, Google Belgium, Simian, Zipcon e tanti altri speaker internazionali si sono susseguiti sul palco dell’Atomium per raccontare la propria esperienza nel settore della stampa online e testimoniare le enormi potenzialità di crescita in esso racchiuse.

Quest’anno, infatti, oltre alle consuete analisi delle tendenze di settore, ogni ospite ha condiviso con il pubblico la propria storia. Casi internazionali emblematici che hanno portato all’attenzione di tutti le vecchie e le nuove opportunità della stampa online.

Quello che è emerso è sicuramente che la strada per la digitalizzazione delle PMI è ancora lunga. Ad esempio, Lionel Soccal, esponente di Google Belgium, ha riportato che in Belgio solo il 41% delle PMI e dei negozi al dettaglio sono online, il resto non ha nemmeno un sito web. La presenza web, secondo lo stesso Soccal, è essenziale anche per le vendite offline.

Allo stesso tempo, gli altri speaker hanno raccontato di aziende che hanno anticipato i tempi, accogliendo prontamente la sfida dell’online e riscuotendo grande successo.

In questo contesto, Giuseppe ha raccontato la storia di Packly e delle potenzialità del business online per il settore cartotecnico. Un’avventura audace che ha portato alla nascita di un’applicazione online per la creazione di packaging personalizzati stampati a partire da una sola scatola. Un servizio web-to-pack unico nel suo genere, che include, oltre al generatore automatico di fustelle personalizzate, la possibilità di visualizzare il proprio 3D con grafica personalizzata e inviarlo a chiunque tramite un apposito link di condivisione.

packly-benelux-online-print-event-2018-inkishtv

Photo Credit: InkishTV

Insieme a lui, Wouter Haan, proprietario della Simian, ha confermato le enormi potenzialità di crescita offerte dalla stampa online. La sua azienda, infatti, ha registrato un aumento di personale da 65 a 125 impiegati, da maggio 2016 a maggio 2018 e un incremento degli ordini giornalieri da 500 a 1500.

Il relatore principale, Bernd Zipper, ha chiarificato che il mercato della stampa online è ancora aperto, seppure i colossi vogliano far credere che non sia così, ed è pronto ad accogliere aziende neofite in grado di offrire prodotti di nicchia o imprese locali ben strutturate. L’importante è aprirsi alle nuove tendenze e mettere in dubbio i modelli preesistenti, giorno dopo giorno. Le testimonianze raccolte nel corso dell’evento ne sono un ottimo esempio.

bope-2018-packly-guest

Per avere un’idea delle impressioni generali su Packly e sul BOPE dai subito un’occhiata ai seguenti articoli:

Blokboek.net: Constante groei online drukkers
Printmedianieuws.nl: Benelux Online Print Event: online groei en stenen
Grafischnieuws.be: Benelux Online Print Event: groeiperspectieven online blijven onaangetast
Jumpline.be: BROEIERIGE BOPE
VIGC.be: Benelux Online Print Event 2018, het verslag

giuseppe-prioriello-bope-2017-vigc